Riccardo F. 

Riccardo Fedel nasce a Gorizia (in territorio all'epoca austriaco), il 23 agosto 1906 da famiglia di origini alto-borghesi e profonda tradizione patriottica e irredentista. Il padre Biagio (mercante di vini), muore nel 1912, in viaggio verso l'Argentina. Continua

 

Riccardo Fedel, Corriere della Sera
Riccardo Fedel, Corriere della Sera

Pagina a pagamento uscita sul Corriere della Sera del 25 aprile 2014 (p. 40), per commemorare il 70° dalla uccisione di Riccardo Fedel, il Comandante Libero.

press to zoom
Riccardo Fedel Comandante Libero
Riccardo Fedel Comandante Libero

Riccardo Fedel Comandante Libero Manifesto di commemorazione della Brigata Garibaldi Romagnola diffuso il 2 giugno 2014 in Romagna

press to zoom
Riccardo Fedel bambino
Riccardo Fedel bambino

Riccardo Fedel a circa 3 anni di età. E' vestito, come tradizione dell'epoca nelle famiglie altolocate, come una bambina. Siamo tra il 1909 e il 1910 a Gorizia.

press to zoom
Riccardo Fedel, Corriere della Sera
Riccardo Fedel, Corriere della Sera

Pagina a pagamento uscita sul Corriere della Sera del 25 aprile 2014 (p. 40), per commemorare il 70° dalla uccisione di Riccardo Fedel, il Comandante Libero.

press to zoom
1/17

#1906-1944

 

 

 

Riccardo Fedel (Libero Riccardi) venne ucciso nel giugno del ‘44 da una fazione di partigiani forlivesi, dopo essere stato destituito dal comando della Brigata Garibaldi Romagnola che lui stesso aveva fondato e guidato per oltre 4 mesi (dall'inizio del dicembre ‘43 all'inizio dell'aprile ‘44), per motivi mai del tutto chiariti.

Sulla figura di Riccardo Fedel e su tutto il primo periodo di organizzazione della Resistenza armata in Romagna si è prodotta, neglia anni, una frattura nella memoria.

Continua